fbpx
22/09/2022

Dove c'è casa, c'è Sun Ballast

Con la proroga dei Bonus 110 per condomini e unifamiliari è sempre più importante poter contare su sistemi, come quelli di Sun Ballast, che permettono di sfruttare al massimo lo spazio a disposizione per raggiungere la potenza richiesta dal cliente.

 

In un momento in cui i prezzi dell’energia salgono in maniera incontrollata, sono sempre di più le persone che decidono di produrre energia in modo autonomo per la propria abitazione, facendo installare impianti fotovoltaici sul tetto di condomini o unifamiliari.

Cresce quindi l’esigenza di strutture che offrano stabilità e resistenza in piccoli spazi, dove si trovano spesso ostacoli disseminati sulla copertura. Sono queste infatti le tipologie tipiche dei tetti di condomini, palazzi e abitazioni.

Poter offrire una soluzione che risponda in modo puntuale ed efficiente alle necessità del cliente e a quelle della superficie è un notevole vantaggio competitivo che può spostare l’ago della bilancia nel momento della decisione.

Ma andiamo a scoprire le novità contenute nella Legge di Bilancio 2022 che riguardano il Bonus 110 e le installazioni di impianti fotovoltaici.

Bonus 110 proroghe per condomini e unifamiliari: nuove opportunità di risparmio energetico

La Legge di Bilancio 2022 introduce una nuova proroga differenziata che riguarda proprio condomini e ville unifamiliari.

 

  • Proroga al 2023 del Superbonus 110per i condomini e gli edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate anche se di proprietà di persone fisiche.
  • Proroga fino al 2025 per condomini ed edifici composti da due a quattro unità immobiliari ma con un’aliquota decrescente: pari al 70% nel 2024 e al 65% nel 2025.
  • Proroga fino al 31 dicembre 2022 per le case unifamiliari, senza più vincolo legato al tetto Isee di 25mila euro, ma con il vincolo del raggiungimento del 30% dei lavori al 30 settembre 2022.

Per quanto riguarda invece i condomini C.E.R. (Comunità di Energia Rinnovabili), ovvero quei condomini che adottano una soluzione per l’autoconsumo collettivo, le regole di applicazione del bonus sono un po’ diverse.

Le coperture dei tetti piani: tanti ostacoli, poco spazio. Servono resistenza, stabilità, sistemi versatili e innovativi.

I tetti piani di abitazioni e palazzi hanno tutti caratteristiche molto simili tra loro. In genere si tratta di spazi abbastanza ristretti e, anche se estesi, presentano spesso un gran numero di ostacoli come antenne, caminetti e lucernari, che vanno a ridurre, anche significativamente, lo spazio a disposizione per l’installazione.

Queste coperture hanno anche un altro importante fattore in comune, e cioè il materiale di cui la superficie viene ricoperta.  Si tratta spesso di tetti verdi, di superfici ricoperte di ghiaia o, anche se in casi più rari, di pavimentazioni in ceramica.

Su queste superfici serve un sistema che sia resistente e stabile, ma che tenga anche conto delle caratteristiche della superficie mantenendo intatte le sue peculiarità.

 

A Sun Ballast la soluzione… anzi le soluzioni!

 

Il sistema Vela Sun Ballast: massima potenza in poco spazio

Per l’installazione di impianti fotovoltaici in aree con dimensioni ridotte, come possono esserlo appunto quelle di condomini e palazzi, l’obiettivo è sfruttare al massimo lo spazio a disposizione per raggiungere la potenza richiesta dal cliente.

In casi come questi, il sistema a Vela Sun Ballast è la risposta ideale.

Disponibile in due diverse inclinazioni da 5° e da 11°, è la soluzione perfetta per questa tipologia di copertura, perché va a eliminare lo spazio solitamente lasciato libero tra le diverse file di pannelli, consentendo di ottimizzare al massimo lo spazio senza causare problemi di ombreggiamenti.

Nel caso dell’inclinazione da 5° è possibile installare fino a 6 file di pannelli consecutivi, mentre per l’inclinazione da 11° si possono posizionare fino a 3 file di zavorre.

L’installazione di più file legate tra di loro non è da considerarsi un limite alla versatilità dell’installazione: le file infatti possono essere tranquillamente installate in modo indipendente o anche interrotte in caso di ostacoli o altre necessità strutturali della copertura.

 

Il sistema Est-Ovest: produzione costante di energia

Il sistema a Vela non è l’unico sistema Sun Ballast pensato per adattarsi a situazioni in cui l’ottimizzazione dello spazio è una priorità. Anche il sistema Est-Ovest, grazie all’innovativa configurazione in cui le zavorre vengono posizionate spalla a spalla, riesce a ricavare il massimo dell’energia anche in spazi ristretti.

Questa struttura è ideale anche per condomini o palazzi molto alti, sui quali le azioni del vento hanno un impatto particolarmente rilevante. Il posizionamento spalla a spalla delle zavorre, infatti, evita l’incanalamento delle correnti d’aria riuscendo a fornire maggiore stabilità all’intero impianto fotovoltaico e senza la necessità di praticare fori in copertura.

In più, tutti i sistemi Sun Ballast, inclusi il sistema a Vela e l’Est-Ovest, non hanno necessità di essere fissati alla copertura tramite fori di fissaggio: questo, come è facile intuire, permette non solo di lasciare inalterate le superfici di posa, ma anche di facilitare e velocizzare il lavoro dell’installatore.

Efficienza, ottimizzazione degli spazi e versatilità possono essere raggiunti facilmente grazie al giusto supporto per fotovoltaico: Sun Ballast è la soluzione ideale per sfruttare al meglio le opportunità del Superbonus 110.

Richiedi ora un

Preventivo Personalizzato

compila il modulo

Hai bisogno di

Assistenza Tecnica?

CONTATTACI SUBITO